Regolamento

MINIBASKET IN PIAZZA XVI EDIZIONE Matera 22-29 giugno 2008
REGOLAMENTO

ART. 1
La PIELLE MATERA organizza la XVI edizione del torneo "Minibasket in Piazza" a Matera, Santeramo in Colle, Corato e Metaponto, dal 23 al 28 giugno 2008. Manifestazione riconosciuta dalla F.I.P. Settore Minibasket ed inserita nel PSG Circuit.

ART. 2
Alla manifestazione sono ammessi i bambini tesserati per i centri minibasket, in regola con la FIP, appartenenti alla categoria Aquilotti (nati 1997/98/99). Le società partecipanti devono essere in regola per la stagione in corso con le norme di tutela sanitaria ed assicurativa per i bambini partecipanti al torneo ed essere aderenti al settore minibasket F.I.P. per l’anno in corso. L’ammissione dei partecipanti al torneo verrà disposta a seguito del controllo, da parte del Comitato Organizzatore e del Commissario di campo, dei documenti comprovanti l’adesione del Centro al Settore Minibasket FIP ed il regolare tesseramento presso la FIP. Il controllo verrà effettuato prima dell’inizio della Manifestazione. Pertanto ogni bambino dovrà essere munito di un documento di riconoscimento in corso di validità.

ART. 3
Gli istruttori dei Centri Minibasket devono essere in regola con il tesseramento Minibasket per l’anno in corso. NON SONO AMMESSE DEROGHE.

ART. 4
Le squadre partecipanti sono divise in gironi all’italiana, con partite di sola andata. Successivamente, in relazione ai risultati, verranno formulati i gironi per le fasi successive.

ART. 5
Tutte le partite avranno la durata di 4 tempi da 8 minuti ciascuno. In caso di parità verrà disputato un tempo supplementare con la regola del Golden Basket (la squadra che realizzerà per prima un canestro, anche tiro libero, vincerà la partita). Solo per la finale 1°/2° posto, in caso di parità, verrà disputato un tempo supplementare della durata di cinque minuti.

ART. 6
E’ ammessa la sola difesa individuale. E’ assolutamente vietata ogni tipo di difesa a zona.

ART. 7
In ogni partita dovranno giocare tutti i bambini iscritti a referto secondo quanto disposto dal regolamento F.I.P. MINIBASKET. Ogni bambino non potrà giocare più di 2 tempi (o frazione di tempo) per ogni gara. Le sostituzione sono consentite solo all’inizio di ogni quarto di gioco. I centri Minibasket partecipanti dovranno presentare ad inizio gara la lista dei giocatori e, a richiesta dell’organizzazione e/o del commissario di campo, i previsti documenti d’identità dei bambini , degli istruttori e di quanti iscritti a referto.

ART. 8
Ogni squadra, ad eccezione della PIELLE MATERA, MURGIA BASKET SANTERAMO ed OLIMPIA CORATO, (società organizzatrice e società collaboratrici nell’organizzazione della manifestazione), potrà partecipare al torneo con un minimo di 10 ed un massimo di 12 giocatori. Non sono ammessi giocatori provenienti da altri centri minibasket anche se della medesima città o nazione se non muniti di apposito nullaosta. Nel caso qualche squadra si presenti all’inizio della manifestazione con meno di 10 giocatori, dovranno reperire da altri centri i bambini per coprire il deficit (in tal caso i bambini provenienti da ltri centri minibasket gochernno l’intero torneo con il centro miniasket con deficit di bambini). Se invece, durante il torneo una squadra si trovasse a disporre meno di 10 giocatori (a causa di infortuni o situazioni particolari), si applicheranno per analogia le norme del regolamento FIP sui cambi nel minibasket (entrerà chi ha giocato meno e a parità di tempo chi ha segnato meno punti).

ART. 9
Le partite saranno arbitrate da mini arbitri della F.I.P.

ART. 10
Non sono ammessi reclami di ordine tecnico.


ART.11
Per quanto non contemplato nel presente regolamento, vige il regolamento F.I.P. Minibasket per la categoria Aquilotti, anno sportivo 2007/2008.

ART. 12
Al termine del torneo saranno premiati nello stesso modo tutti i partecipanti.

ART. 13
E’ fatto obbligo a tutte le squadre iscritte di partecipare a tutte le gare in calendario, alla sfilata di saluto per le vie cittadine ed alla premiazione. Almeno un istruttore o accompagnatore dovrà essere presente ad eventuali ulteriori cerimonie.

ART. 14
Si confida nel buon senso di istruttori e accompagnatori per la buona riuscita della manifestazione.
Il Comitato Organizzatore, gli Istruttori Miniarbitri ed i Commissari del torneo si riservano la possibilità di pendere provvedimenti atti a mantenere in un ambito corretto le gare e di segnalare alle autorità federali competenti, evenuali comportamenti, atti o altro, non coerenti con i suddetti principi di correttezza, rispetto e lealtà sportiva.