Saluti delle autorità

Saluto dell’Arcivescovo di Matera - Irsina

image
L’amore per lo sport (calcio, corsa veloce, corsa campestre, salto in lungo, volley, basket…) mi ha sempre affascinato vivendolo da protagonista nelle diverse discipline. Ho imparato che quando si va in campo o in pista, come direbbe Papa Francesco, "si trovano la bellezza, la gratuità e il cameratismo. Se a una partita manca questo perde forza, anche se la squadra vince. Non c’è posto per l’individualismo, ma tutto è coordinazione per la squadra". Se uno è sportivo, anche quando dovesse diventare professionista, non deve mai dimenticare che deve vivere lo sport da ’dilettante’, "fa bene alla società, costruisce il bene comune a partire dai valori della gratuità, del cameratismo, della bellezza." Sono davvero felice di questa iniziativa che nella nostra città, ormai da diversi anni, si porta avanti.
Siate sempre sportivi e non solo tifosi. Sappiamo benissimo che spesso il tifo degenera ed è esattamente il contrario di quanto lo sport vuole insegnare.

Vi abbraccio e benedico queste iniziative.

+ Don Pino


Saluti del Prefetto di Matera

image
Con grande piacere partecipo con le altre istituzioni a dare il saluto di benvenuto agli atleti, organizzatori e accompagnatori della manifestazione internazionale "Minibasket in piazza" giunta alla sua XXIV^ edizione. Il successo registrato nelle precedenti edizioni, e che sicuramente si ripeterà, è racchiuso nella formula che mette insieme giovani provenienti da molti paesi dei 5 continenti, accomunati dall’amore per lo sport e dal desiderio di fare una esperienza di reciproca conoscenza. La formazione sportiva fondata innanzitutto sul rispetto delle regole di gioco e dell’avversario, lo spirito di squadra ove l’impegno dei singoli per raggiungere il risultato comune non si somma ma si moltiplica, rappresentano una palestra formativa insostituibile per i ragazzi che si affacciano alla vita della società contemporanea, ma anche per noi adulti spesso chiusi nel nostro individualismo. La cornice offerta quest’anno dalla vetrina internazionale seguita all’indicazione di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019, è in grado di amplificare l’effetto fino a costituire un paradigma delle opportunità offerte dal reciproco scambio di esperienze e di culture. All’apprezzamento per coloro che si assumono l’onere della complessa organizzazione unisco l’augurio a tutti i partecipanti di vivere intensamente le giornate del torneo all’insegna dello sport e dell’amicizia.

Antonella BELLOMO


Saluto del Questore di Matera

image
E’ con grande entusiasmo e felicità che accolgo la notizia che anche quest’anno la Città di Matera ospiterà il Torneo Internazionale "Minibasket in piazza".
Sono consapevole del grande sforzo e del mirabile impegno che, ogni anno, gli organizzatori devono profondere per pianificare, programmare e realizzare questa manifestazione. A ciascuno di essi rivolgo i miei sentimenti di vera e sincera gratitudine.
La Polizia di Stato contribuirà per la buona riuscita dell’iniziativa che costituisce una splendida cartolina di fratellanza ed amicizia dipinta con i colori di tanti giovani, di diverse nazioni, che vengono in questa terra per conoscersi, relazionarsi, divertirsi, giocare e vincere.
Il loro esempio alimenta e sostiene le speranze di molti adulti che, come me, credono in un’azione di rinnovamento dell’umanità, nell’interesse del bene comune e della pacifica convivenza sociale, senza distinzioni e barriere.
Accogliamo questi ragazzi con il cuore aperto e li benediciamo per tutto ciò che ci donano ogni giorno con la loro vitalità e gioiosità. Preghiamo Dio che li assista nel loro percorso di vita affinché sia ricco di santità, amore e felicità. A noi sia riservata la gioia di vederli crescere da veri uomini.

Paolo SIRNA



Saluto della Regione Basilicata

image
Ventiquattro anni del Torneo internazionale "Minibasket in piazza" sono l’esempio di come qualità, impegno e passione possano trasformare un evento sportivo in una straordinaria vetrina per tutta la città.
Ospitalità, accoglienza, sportività continuano ad essere valori fondanti della manifestazione e trasmessi con grande generosità a tante nuove generazioni di atleti e alle loro famiglie che in questi giorni raggiungono la città dei Sassi da più parti del mondo.
L’attività solidale e volontaria di tanti cittadini e cittadine impegnate attivamente nella crescita sociale della propria città è contributo prezioso al lavoro delle istituzioni.     
Sono sinceri, pertanto, l’apprezzamento per questa iniziativa e la gratitudine verso gli organizzatori e quanti a vario titolo concorrono a rendere il torneo così atteso e riuscito. 
In bocca al lupo e buon lavoro!

Grazie e buon torneo.     

Marcello PITTELLA

Saluto del Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano

image
   Rivolgo il più sincero saluto, a nome personale e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, agli organizzatori e a tutti i giovani partecipanti alla 24edizione del "Minibasket in Piazza", che si disputerà a Matera dal 19 al 25 giugno.
Si tratta di un appuntamento capace di onorare la tradizione, rinnovando i suoi nobili contenuti grazie a un impegno appassionato, finalizzato alla crescita dei ragazzi, prima come uomini e poi come atleti. Questa manifestazione sa interpretare lo spirito di chi vuole trasferire i concetti basilari su cui si fonda il nostro movimento, attraverso una disciplina formativa e coinvolgente.
   Chi scende in campo sa che deve assecondare una condotta all’insegna del rispetto delle regole e dell’avversario, facendo del fair play e della sana rivalità un copione insostituibile. L’evento ha una funzione didattica, il modo migliore per mettere a confronto culture e tradizioni diverse, cercando di favorire la condivisione finalizzata alla crescita collettiva. E’ il messaggio dello sport declinato in modo virtuoso, l’opportunità di promuovere un modello che sia di riferimento per la collettività, offrendo la vetrina ai giovani e contribuendo a radicare una nuova cultura per lo sviluppo del Paese.
   Rinnovo l’incoraggiamento a tutti i ragazzi impegnati in questo torneo, esortandoli a giocare divertendosi, proiettando l’immagine di un mondo che sa unire oltre ogni distanza e differenza. Fare canestro vuol dire soprattutto diventare persone migliori. Sono sicuro che lo spettacolo in piazza saprà assecondare le aspettative, regalando l’immagine migliore del nostro Paese a livello internazionale, biglietto da visita fondamentale anche in considerazione della candidatura di Roma 2024.
    Le bellezze di Matera sapranno fare la differenza, dando quel valore aggiunto che fa sempre la differenza.

Buon torneo a tutti.

Giovanni MALAGO’

Saluto del Sindaco di Matera

image
Il valore universale dello sport, inteso come partecipazione e sviluppo sociale, rappresenta un elemento che la nostra città vive da tempo.
La rassegna Minibasket in piazza si inserisce in questo contesto e riflette sulla nostra comunità un effetto che esprime un messaggio straordinario di convivenza e fai play che i nostri ragazzi possono imparare grazie al gioco.
L’effetto agonistico, in questa manifestazione, lascia spazio alla partecipazione, alla convivenza fra popoli che fa onore alla nostra città.
Lo sport, in questo senso, viene vissuto come strumento di crescita non solo per le giovani generazioni che partecipano con delegazioni provenienti da tutto il mondo, ma anche per le famiglie materane che, come è ormai consuetudine ospitano i piccoli atleti inserendoli a pieno titolo nella nostra comunità.
Credo che proprio questo sia il valore aggiunto di una iniziativa che da tanto tempo rappresenta la parte sana della nostra città, lo sport che diventa meccanismo di partecipazione attiva che va oltre appartenenza e confini geopolitici. I ragazzi ci insegnano che anche su un campo di basket disegnato in una piazza, si possono veicolare valori fondamentali per la nostra epoca, già segnata da lutti e guerre.
Va ai bambini di tutto, grazie all’iniziativa della Pielle, il vero trofeo che ogni anno il basket mette in palio.

Raffaello DE RUGGIERI



Saluto del Presidente della Provincia di Matera

image
Quest’anno il Torneo internazionale di minibasket "Minibasket in Piazza" è arrivato alla 24°edizione e, il raggiungimento di questo importante traguardo, rappresenta per la comunità e per tutto il territorio materano un momento di grande soddisfazione.
Ed è con grande soddisfazione che saluto calorosamente questa bella manifestazione, fiore all’occhiello della città di Matera, sia sotto il profilo prettamente sportivo che sotto il profilo sociale, culturale e aggregativo. Un’iniziativa di grande valore, all’insegna della sana competizione sportiva, dove i giovani partecipanti avranno l’opportunità non solo di gareggiare e di imparare a sfidarsi rispettando le regole, ma anche di socializzare, di fare tante conoscenze e di stringere nuove amicizie.
Ringrazio di cuore tutti coloro che, a vario titolo, con impegno e passione hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione del Torneo, un grande "in bocca al lupo" a tutti i giovani atleti ed un caro saluto ai numerosi appassionati che assisteranno alle competizioni, con l’auspicio che questo evento dedicato allo sport possa essere anche un’occasione per stare bene insieme e per conoscere meglio le bellezze naturalistiche, artistiche e culturali del nostro territorio.
Il mio saluto, esteso a quello dell’intero Consiglio Provinciale che presiedo, arrivi pertanto a tutti i giocatori protagonisti in campo, ai loro passionali e impareggiabili istruttori e ai genitori presenti, che sappiano cogliere nelle gesta sportive dei loro figli il giusto spirito sportivo.
Inoltre arrivi un saluto e un GRAZIE a quanti hanno lavorato per la riuscita di questa sempre bellissima manifestazione.

Francesco DE GIACOMO


Saluto del Dirigente Scolastico Provinciale

image
Rivolgo un caro saluto a tutti i partecipanti impegnati nel consueto appuntamento del "Minibasket in Piazza".
Si tratta di un appuntamento ormai consolidato, per la città di Matera, al quale questo Ufficio Scolastico Provinciale guarda con particolare interesse.
E’ un’occasione imperdibile per gli studenti delle scuole della provincia di Matera che avranno l’opportunità di conoscere coetanei provenienti da diverse realtà e di confrontarsi con loro in un clima di lealtà e di serenità.
La scuola si rivolge con attenzione sempre crescente al mondo dello sport che integra, con pari dignità, il lavoro svolto nelle tradizionali materie d’insegnamento.
Il Ministero dell’Istruzione ha più volte sottolineato come lo sport sia strumento di sviluppo non solo del corpo ma anche della personalità dell’alunno.
Questa manifestazione assume il carattere di una vera e propria festa dello sport esaltando le caratteristiche di amicizia e fratellanza che devono contraddistinguere ogni pratica sportiva.
Auguro a tutti i ragazzi una splendida settimana di festa all’insegna dello sport che da sempre unisce comunità intere.

Nicola CAPUTO

Saluto del Presidente Federazione Italiana Pallacanestro

image
Negli anni abbiamo apprezzato sempre più il lavoro della Pielle Matera che, ogni estate, da 24 anni, organizza e gestisce Minibasket in Piazza.
Una festa di sport e di gente, un vero e proprio evento per il gran numero di minicestisti che coinvolgono tecnicamente, emotivamente e logisticamente tutta la città di Matera. Si gioca, appunto, per strada, tra la gente e i negozianti, tra gli altri, fanno a gara nel coccolare i giovani protagonisti di questo Torneo di spessore internazionale.
Il Torneo propone partite dove nessuno ci sta a perdere, anzi. Massimo impegno, nel rispetto delle regole, in ogni caso. E’ anche vero però che le gare, l’atmosfera che si respira, e il leitmotiv della manifestazione sono un ponte verso la solidarietà e l’integrazione delle genti: un meraviglioso insegnamento per i ragazzi, gli istruttori, i genitori e i dirigenti.
Si gioca insieme e, non a caso, vengono anche formate squadre che permettano il dialogo e la conoscenza a ragazzi tanto distanti geograficamente fra di loro: sette ragazzi di New York, inviati dalla comunità italo-americana, formeranno una squadra con altri sette di Grassano, la città natale di Anna, nonna materna di Bill De Blasio, attuale sindaco della città americana. Forse vinceranno, forse no. Di sicuro, grazie al basket, dialogheranno, si conosceranno e capiranno cosa voglia dire essere uguali e diversi a 13 anni. Un’importante esperienza di vita che, come tutti i minicestisti che hanno già partecipato a Minibasket in Piazza, li accompagnerà per tanto tempo nella vita di tutti i giorni.
Lo sport, in basket in particolare, conferma il proprio valore formativo ancora una volta. Ne sono compiaciuto ed orgoglioso e non posso che ringraziare, di cuore e senza alcuna retorica, il presidente Sergio Galante e il suo staff per il prezioso lavoro svolto nel tempo.

Giovanni Petrucci


Saluto del Presidente Settore Minibasket FIP

image
La piazza è il luogo di aggregazione per antonomasia. Condividere, confrontarsi, e giocare in una piazza è la massima espressione della socialità.
Se poi, in quella piazza si raduna un meltin pot di razze, lingue, colori, allora non si può sperare in un evento migliore per veicolare i valori alla base del nostro sport.
Da 24 anni Matera è Capitale mondiale del minibasket, attraverso un torneo che richiama nella Città dei Sassi squadre dai Cinque Continenti. Sia da giocatore che da spettatore, il Minibasket in Piazza è un’esperienza irripetibile, nella quale decine di lingue diverse trovano una perfetta armonia ritmata dai rimbalzi della palla a spicchi.
Dietro la fama internazionale che gode il torneo di Matera c’è un lavoro quotidiano svolto tutto l’anno da uno staff appassionato e competente coordinato da Sergio Galante, la vera anima di questa manifestazione. A loro va il mio ’in bocca al lupo’ per un’altra edizione di grande successo!
Un ultimo pensiero per i piccoli protagonisti dell’evento. Sono certo che questo torneo rimarrà un ricordo di vita indelebile.
Buon divertimento a tutti, W il Minibasket in Piazza!

Eugenio CROTTI


Saluto del Presidente CONI di Basilicata

image
Carissimi,
rieccoci ai nastri di partenza per una nuova, meravigliosa avventura da vivere in un arcobaleno di colori dipinto dai ragazzi che affolleranno le Piazze materane giocando a basket.
La 24^ edizione di questa eccezionale manifestazione mi piace immaginarla come momento simbolico di quella integrazione fra i popoli che vorremmo si attuasse a tutto tondo. Lo sport è esempio di amicizia, fratellanza, capacità spontanea di superare ogni barriera. I bambini sono l’immagine più bella da porre come simbolo di un mondo senza confini, senza barriere.
Penso, con queste parole, di interpretare lo spirito che anima da sempre gli organizzatori dell’evento ai quali va la mia ammirazione e il mio ringraziamento, a nome dello sport lucano. Una vetrina che porrà la città di Matera e la Basilicata tutta in grande evidenza.
Dimostrazione della laboriosità, della capacità e dell’orgoglio che il popolo lucano può e deve far conoscere al mondo in uno alle sue bellezze.
Direi anche il giusto viatico e un ulteriore tassello da inserire in quel mosaico da comporre e da presentare per Matera 2019.
La Pielle, da poco insignita anche con una onorificenza del CONI, è una realtà imprescindibile della comunità materana.
Uomini di sport che credono nei valori dello sport.
La buona riuscita di questo evento sia per voi di soddisfazione rispetto ai tanti sacrifici che quotidiamante affrontate, ma sia anche punto di forza per una grande ripartenza.
In bocca al lupo e buon divertimento.

Leopoldo DESIDERIO


Saluto del Presidente Comitato FIP Basilicata

image
Si rinnova anche quest’anno l’attesissimo appuntamento con la XXIV edizione del Torneo Internazionale "Minibasket in Piazza" che si svolgerà a Matera dal 19 al 25 giugno 2016: questa manifestazione è ormai diventata ormai un appuntamento imprescindibile per l’attività cestistica del nostro Comitato Regionale e un Torneo conosciuto davvero in tutto il Mondo.
Da parte mia, a nome di tutte le componenti della FIP di Basilicata, un sincero benvenuto ai bambini, agli Istruttori e agli Accompagnatori delle squadre partecipanti, che vivranno un’esperienza sportiva e umana indimenticabile, e un caloroso in bocca al lupo agli Organizzatori del Torneo, che non faranno mancare il loro costante impegno, e agli Arbitri, che svolgeranno i loro compiti con attenzione e precisione.

Buon divertimento a tutti!

Giovanni LAMORTE

Saluti del Sindaco di Santeramo

image
Sono molto felice di accogliere anche quest’anno nella nostra città la manifestazione sportiva "Minibasket in Piazza". Siamo alla 24^ edizione! Sono coinvolte 64 squadre, 1200 ragazzi, di cui 300 si confronteranno nelle partite di basket nella nostra rigenerata piazza Garibaldi.
Grandi numeri e grande impegno da parte dei mini-atleti innanzitutto, ma anche dei loro allenatori, dei dirigenti e degli organizzatori.
A tutti il mio saluto di benvenuto!
La nostra città è ben lieta di farsi trasportare dall’entusiasmo che questi ragazzi manifestano quando praticano questa disciplina e lo sport in generale. Esso è sicuramente strumento di condivisione, di sacrificio, di impegno e di collaborazione. Il campo di gioco diviene luogo di sano confronto, di socializzazione, di dialogo e di amicizia. Palestra di lealtà e rispetto. Lo sport rende certo migliori ciascuno di noi quando si fonda su questi valori ed è in tal caso in grado di offrirci grandi emozioni.
A voi ragazzi il mio augurio: che possiate divertirvi in modo sano, all’insegna della gioia e dello stare insieme!
In bocca al lupo a tutti voi alle vostre famiglie e ai Popoli a cui appartenete!

Michele D’AMBROSIO


Saluti del Sindaco di Cassano

image
Anche quest’anno la piazzetta S. Cuore della nostra città si riempirà della gioia, dell’entusiasmo e dell’energia di tanti piccoli atleti.
Avremo il privilegio infatti di ospitare un girone del torneo internazionale di Minibasket, in cui i nostri "Aquilotti" si confronteranno con i loro coetanei provenienti da altre regioni italiane, dall’Europa e dal continente africano.
Un volo concreto e non solo teorico nei cieli dell’accoglienza, dell’integrazione e della cooperazione tra i popoli, che i ragazzi sanno insegnare a noi adulti.
Una pratica naturale, quella della fratellanza, innata nel cuore dei giovani ed esaltata dalla pratica sportiva, in cui si realizza pienamente quella uguaglianza prevista dall’art.3 della nostra Costituzione, che esclude categoricamente ogni distinzione di sesso, di razza, di lingua di religione e di opinione tra i cittadini.
Oltre ad essere uno straordinario vettore di integrazione, lo sport educa al rapporto con gli altri; rafforza lo spirito di squadra e il senso d’appartenenza; il rispetto dell’altro; l’affermazione del merito; la lealtà e un sano spirito di competizione.
Tutti valori fondamentali in una società sempre più spinta, dal massiccio utilizzo dei social network, verso l’isolamento e l’individualismo.
Individualismo che è fonte di diffidenza e paura nei confronti dell’altro inteso come qualcosa di estraneo da me.
Ed ecco che "lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla" come affermava Pierre de Coubertin.
Un benvenuto quindi a questi grandi piccoli atleti.
Un plauso ai genitori dei nostri piccoli cestisti che accoglieranno gli atleti ospiti.
Un grazie ai dirigenti della società Murgiabasket Cassano che si accolla con generosità e impegno l’onere di organizzare questo straordinario evento.

Vito Domenico LIONETTI



Il saluto del sindaco di Corato

image
La 24ª edizione della manifestazione sportiva "Minibasket in Piazza" rinnova l’interesse e l’entusiasmo di tanti ragazzi di cimentarsi e confrontarsi nell’ambito dello sport, all’insegna del divertimento ma anche del rispetto delle regole.
Vi partecipano anche alcuni ragazzi di Corato, animati dalla passione per questo sport che in Città vanta una lunga e consolidata tradizione, oltre che lusinghieri risultati ottenuti dalle società locali di basket, alle quali l’Amministrazione Comunale guarda con costante attenzione e sostegno.
In qualità di Sindaco di questa Città, con un passato da praticante sportivo, non posso che augurare a tutti i piccoli atleti di vivere questo torneo condividendo i veri valori dello sport e cioè l’amicizia, il sacrificio, il rispetto degli avversari e accettando i risultati, qualsiasi essi siano.

Massimo MAZZILLI