Saluti delle Autorità

Saluto dell’Arcivescovo di Matera - Irsina

image
Venerdì 1° giugno 2018, per la prima volta, è stato pubblicato dalla Chiesa un nuovo Documento del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita con la denuncia delle quatto malattie che affliggono le attività sportive: svilimento del corpo, doping, corruzione e tifo incontrollato. È la proposta di uno sguardo cristiano allo sport quella contenuta nel documento intitolato “Dare il meglio di séˮ. Frase che Papa Francesco usa nella recente Lettera Gaudete et exsultate e sprona la Chiesa ad “approfondire la stretta relazione che esiste tra lo sport e la vita”
Riprendo alcuni passaggi del Documento: «Dare il meglio di sé stessi è un aspetto fondamentale nello sport, per qualsiasi atleta» e quando «si dà il meglio di sé stessi, si sperimenta la soddisfazione e la gioia della realizzazione personale. Accade nella vita così come accade nel vivere la fede cristiana».
Il Documento è accompagnato da una lettera di Papa Francesco, che nella parte conclusiva sottolinea: “Lo sport è una ricchissima fonte di valori e virtù che ci aiutano a migliorare come persone. Come l’atleta durante l’allenamento, la pratica sportiva ci aiuta a dare il meglio di noi stessi, a scoprire senza paura i nostri limiti, e a lottare per migliorare ogni giorno”.
Auguro a tutti, organizzatori, allenatori, medici e soprattutto ai piccoli atleti, di “dare il meglio di sé” per crescere insieme, come squadra, da veri campioni nella vita, contribuire a costruire un’umanità nuova capace di dialogare, camminare nel rispetto della diversità e ricchezza che ognuno ha.
Vi abbraccio e benedico.

+Don Pino

Saluti dal Prefetto di Matera

image
Un caloroso saluto di benvenuto a tutti i giovani atleti partecipanti alla manifestazione internazionale “Minibasket in piazza” che, per la 26^ volta, sono accorsi a inondare le strade e le piazze della città di Matera in un clima festoso e di entusiasmo contagioso.
La Città dei Sassi, per una settimana, farà da cornice a questo straordinario evento che mette insieme piccoli cestisti provenienti da ogni parte del mondo, accomunati dall’amore per lo sport e dal desiderio di condividere un’esperienza che diventa momento di integrazione e conoscenza reciproca.
Lo sport, con il suo linguaggio universale, le sue regole, lo spirito di squadra, il rispetto per l’avversario, rappresenta una insostituibile palestra di vita, per vincere la sfida dell’abbattimento di ogni barriera, geografica, politica, religiosa e culturale divenendo volano di pace e fratellanza tra i popoli.
Un apprezzamento particolare a tutti coloro che, a vario titolo, hanno collaborato alla complessa organizzazione di questo grande appuntamento sportivo a e tutti gli ospiti con l’auspicio che i giorni trascorsi a Matera possano rimanere impressi nella memoria.
Auguro a tutti voi di vivere con gioia e serenità queste giornate del torneo all’insegna dello sport e dell’amicizia e fare tesoro di questa esperienza che rappresenta un importante, ulteriore tassello al vostro percorso di crescita.

Antonella BELLOMO

Saluti dal Questore di Matera

image
C’è una buona notizia per tutti noi e chi l’annunzia ha le mirabili fattezze di un messaggero angelico che sa di donare gioia e felicità. Anche quest’anno si ripete il miracolo di una dolce invasione, per le strade materane, di una moltitudine di ragazzi e ragazze provenienti da ogni parte del mondo che vengono qui, nella nostra terra, per festeggiare ed esprimere la loro inesauribile vitalità. Ognuno di essi dispensa sorrisi e saluti, offrendo emozioni, calore, simpatia e tanto amore.
Sono i giovani atleti, dai mille vivacissimi colori, che si tengono per mano, uniti in uno splendido girotondo, per celebrare la festa di una amicizia millenaria e sincera che scorre nelle vene della beltà adolescenziale di chi, attraverso lo sport, ama la vita senza remore né riserve mentali.
Si sfidano lealmente e pacificamente nel rettangolo di un campo di basket, lanciandosi un pallone che ciascuno di essi vorrebbe andasse sempre a segno, gonfiando la retina di uno stretto canestro. Ritorna così la magia del “Minibasket in piazza” che non è un Torneo Internazionale qualsiasi perché riesce ad unire, sotto il segno di un’autentica fratellanza, popoli distanti e a volte nemici che, giunti a Matera, depongono le ostilità per stringersi in un abbraccio fraterno che soltanto il miracolo della innocenza e della purezza di ciascuno di loro è in grado di offrire.
Nella sua straordinaria semplicità, l’insegnamento è sublime e si traduce nell’invito a non conformarci alle regole della miseria umana che imperversano in questo mondo accecato dall’odio e dall’egoismo, affinché non passi inutilmente questo tempo senza che abbiamo coltivato e praticato la speranza di essere trasformati e rinnovati nelle nostre menti e nelle nostre anime, per poter fare esperienza diretta e profonda dell’amore fraterno che unisce gli uomini di ogni Nazione.
E questi giovani ragazzi, che chiassosi e irriverenti attraversano le vie cittadine, sono le fondamenta di un sogno fantastico che finalmente si avvera per la nostra salvezza.
Auguri e che vinca il migliore!

Paolo SIRNA

Saluti dal Presidente della Regione Basilicata

image
Da presidente della Regione e prima ancora da sportivo, plaudo e sono estremamente felice per l’iniziativa del Minibasket in piazza a Matera in cui i giovanissimi, in uno spazio aperto, si cimentano nel giocare "da grandi" fortificando i valori fondamentali dello sport. I nostri giovani faranno tesoro di questa entusiasmante esperienza, che li vedrà giocare questa volta, non in un campo sportivo o in un palazzetto, ma in maniera irrituale, in piazza che é da sempre spazio pubblico preposto allo stare insieme. Tutti coloro che parteciperanno hanno già vinto, perché avranno goduto dello stare insieme, aiutandosi e confrontandosi. Resterà per sempre negli adulti del domani il ricordo di aver calcato il terreno materano in un momento storico della città, a qualche mese dalla Capitale europea della Cultura nel 2019. Una città europea non può non guardare anche allo sport quale componente fondamentale della "carne" della società, sapendone cogliere ed apprezzare, così come accade da molto tempo, il significato educativo che va ben oltre la cultura del risultato e del sano agonismo. La tradizione materana del basket é ormai nota oltre confine, ed anche quella "mini" ormai é una realtà consolidata da tempo. Che sia anche questa manifestazione una occasione di festa per Matera e per i suoi cittadini, ed un ulteriore veicolo di promozione per la città stupenda ed eterna che rappresenta, orgoglio lucano, italiano ed europeo.

Marcello PITTELLA

Saluti dal Sindaco di Matera

image
Sono particolarmente legato allo sport cestistico e mi emoziona ed entusiasma, nei minimissimi ritagli di tempo che il mio incarico di sindaco mi permette, di seguire via video le sane serate di basket. Il “Minibaket in piazza”, nella fattispecie, condensa in sé valori, salute, gioco. È sport aggregativo che prevede un’attività motoria divertente e coinvolgente e che vede nei bambini che lo praticano, sano protagonismo, rispetto delle regole, emozioni personali e di gruppo. Battersi in uno spazio ridotto con l’imperativo di evitare i contatti, profondendo impegno, passione, talento, dedizione, non è cosa di poco conto. Queste, tra l’altro, sembrerebbero le linee guida per una retta e proficua esistenza! La manifestazione materana, spegnendo quest’anno le 26 candeline, inorgoglisce una città inclusiva, proprio come lo è una partita di minibasket. Auguro un lunghissimo percorso a questa manifestazione.

Raffaello DE RUGGIERI

Saluti dalla Fondazione Matera-Basilicata2019

image
Lo sport è uno dei tasselli fondamentali del ricco mosaico che stiamo componendo per il 2019, quando Matera sarà capitale europea della cultura. Ecco perché fin dall’inizio di questo cammino, prima con il Comitato Matera2019 e poi con la Fondazione Matera-Basilicata2019, abbiamo sempre sostenuto il minibasket in piazza.
In particolare questo progetto, che fra l’altro è inserito nel dossier di candidatura, si sposa coerentemente con il lavoro che stiamo facendo perché da una parte valorizza il ruolo delle nuove generazioni nello sport e dall’altra consente ai piccoli atleti di diventare cittadini temporanei di Matera.
Con le nuove generazioni Matera2019 sta lavorando da tempo con diversi progetti perché è grazie alla loro visione che è possibile costruire un futuro aperto. Con l’iniziativa “Patrimonio in gioco”, ad esempio, stiamo coinvolgendo 60 scuole della Basilicata, sia della primaria che della secondaria per offrire nuove opportunità nell’ambito della creatività digitale. E’ una delle eredità che Matera2019 intende lasciare, cioè la capacità dei bambini di oggi di affrontare il futuro, attraverso il gioco e lo sport, con maggiore consapevolezza e, perché no, anche competenza.
Come stiamo facendo con "Open Playful Space", un progetto di rigenerazione urbana che lega insieme cultura, sport di strada e arte di strada co-prodotto dalla Fondazione Matera-Basilicata2019 e dalla Uisp insieme a partner nazionali e internazionali. E’ uno dei 27 progetti che abbiamo selezionato e che andranno a comporre il 50 percento del programma culturale del 2019.
Abbiamo, infatti, deciso che le industrie creative locali dovessero cogliere l’opportunità di Matera2019 per crescere in una dimensione non più provinciale o regionale, ma internazionale. Con questa esperienza, infatti, potranno concorrere con le migliore pratiche europee e fare delle loro passioni una seria attività professionale. E’ un’altra eredità che lascerà Matera2019.
Il minibasket in piazza si inserisce perfettamente in questo contesto. Ci interessa molto la percezione del territorio da parte dei piccoli atleti. E per questa ragione la Fondazione Matera Basilicata 2019 ha organizzato per il 19 giugno, sesta tappa di avvicinamento al 19 gennaio del 2019, una serie di attività collaterali che saranno gradite sia da grandi che dai più piccoli.
Porteremo a Matera la mostra della Nazionale di calcio con la quale racconteremo i 120 anni della Federazione Italiana gioco calcio con la esibizione di trofei, come le quattro coppe del mondo e la coppa d’Europa, o le magliette originali del grandi giocatori. Inoltre, sempre su iniziativa della Fondazione, abbiamo invitato l’allenatore della nazionale di Basket, Romeo Sacchetti, non per una semplice presenza, ma per tenere una lectio magistralis con i piccoli atleti. Infine, in serata, il grande pallavolista Andrea Zorzi, terrà uno spettacolo nel quale si coniugano l’arte del teatro e la magia dello sport.
Appuntamenti a cui tutti siete invitati, per stare insieme e sentirci tutti protagonisti in questo esaltante cammino.

Salvatore ADDUCE
Presidente Fondazione Matera-Basilicata2019


Paolo VERRI
Direttore generale Fondazione Matera-Basilicata2019


Saluti dal Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano

image
"Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare, di unire le persone in una maniera che pochi di noi possono fare. Parla ai giovani in un linguaggio che loro capiscono".
Parole illuminanti quelle di Nelson Mandela, un’icona che ha creduto nel potere dirompente dello sport come mezzo straordinario per unire popoli e culture diverse e che, la manifestazione "Minibasket in Piazza", dal 1993 ha avuto il merito di far proprie, fungendo da amplificatore per migliaia di ragazzi provenienti dall’Italia e da ogni angolo del mondo.
Lo sport come mezzo di trasmissione di messaggi universali, capace di trasmettere le regole della vita sociale, portatore di valori educativi fondamentali quali il fair-play, l’integrazione, la tolleranza e lo spirito di squadra nel centro della "Città dei Sassi", dove le differenze sono diventate confronto, anerando le barriere antropologiche.
Matera, con i suoi giovanissimi, ha il diritto-dovere di costruire sulla pratica sportiva, sull’entusiasmo e sul calore dei ragazzi, quella polis al centro della quale erigere una nuova Capitale, non solo della cultura, ma di quei valori condivisi, che il basket, così come tutte le discipline sportive, possano esaltarne la propria identità, fatta di passione e sacrificio, ma anche di 26 edizioni di pace e fratellanza.
Un’attività meritoria, fatta di dedizione e spirito di solidarietà, che ha contribuito alla formazione di una comunità fluida e solidale, in cui la società organizzatrice A.P.D. Pielle Matera, gli sponsor, i volontari e gli atleti rappresentano un tutt’uno.
Un grosso in bocca al lupo e viva lo sport!

Giovanni MALAGO’

Saluti dal Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro

image
Matera è una città che sentiamo più vicina che mai. Patrimonio mondiale dell’Unesco per i Sassi, quelle caratteristiche case-grotte scavate nella montagna, sarà la capitale della Cultura europea 2019: decisamente è un punto di riferimento e rappresenta un altro magnifico modo per declinare il nostro essere Italiani.

Matera è un ponte della storia, ma anche una città che guarda al futuro. Quel futuro dove saranno protagonisti i nostri ragazzi, quelli che dal 1993 partecipano al Torneo Minibasket in Piazza, che non è solo il nome di un Torneo internazionale, ma una realtà di fatto. Infatti il Torneo occupa in maniera festiva il centro storico della città, le periferie e i paesi limitrofi con le gare, ma anche e soprattutto, con la pacifica invasione dei minicestiti che vengono adottati e coccolati dai materani. Era iniziato come l’iniziativa, lodevolissima, di un gruppo di amici, ora ha una notorietà che supera i confini nazionali con una organizzazione capillare.

Il Torneo prevede che buona parte dei ragazzi siano ospitati a casa dei coetanei. Su tutto regna il gioco, con il suo linguaggio universale, con l’agonismo che si esprime nel rispetto delle regole, attraverso il nostro minibasket che opera come momento educativo di crescita sportiva e sociale.

Il Torneo Minibasket in Piazza ha ventisei anni di vita. Alla prima edizione internet era un’opzione per pochi, così come il cellulare che non entrava agilmente in tasca. A Sergio Galante, al suo staff e alla società Pielle Matera vanno i complimenti per aver continuato nel tempo, per aver proseguito nell’organizzazione di questo Torneo che ogni anno richiede sforzi in più, senza però mai venir meno a quelli che sono i suoi valori fondanti ed educativi.

Giovanni PETRUCCI

Saluti dal Presidente del Comitato Regionale CONI BASILICATA

image"Carissimi,

è bello ritrovarsi con cadenza annuale per appuntamenti che danno lustro allo sport della nostra regione.
La 26^ edizione del Minibasket in Piazza segna un momento unico, consolidato nel tempo, in cui vengono esaltati i valori dell’ospitalità, della fratellanza e dell’appartenenza: quelli che ci fanno sentire figli di questa terra ma anche cittadini europei e del mondo intero.
Matera non lo è solo splendore paesaggistico ma e anche città dei valori considerate le qualità umane e morali che caratterizzano la sua gente.
Un connubio perfetto, quello tra uomo e natura che ha contribuito a rendere merito ad una città dinamica che ha meritato il raggiungimento del traguardo di Capitale Europea della Cultura 2019.
In tutto questo, grande merito va dato agli uomini di sport, sempre capaci di inserirsi in ogni contesto per esaltare i valori che rappresentano.
Questo siamo noi, questo siete voi, cari amici della Pielle.
A voi giunga il mio sentimento di gratitudine espresso a nome di tutto l’ambiente sportivo lucano che mi onoro di rappresentare, per questa splendida iniziativa rivolta ad una fascia d’età che merita considerazione e attenzione essendo essa quella che prepara gli uomini di domani.
La capacità organizzativa con la quale annualmente vi misurate, ha reso questo evento unico al mondo tanto da essere ambizione e meta di tante società presenti anche al di fuori del continente Europeo.
A voi sono rivolti gli auguri per questa ennesima, nuova avventura.
Sia questo un momento di ulteriore crescita e arricchimento di quel patrimonio di esperienza sportiva e culturale che caratterizza la vostra voglia di portare sempre più in alto questa manifestazione.
Complimenti e grazie per l’impegno !!!"

Leopoldo DESIDERIO



Saluti dal Presidente Presidente Comitato Regionale FIP Basilicata

image
"Ai tutti i partecipanti al Torneo Internazionale “Minibasket in Piazza”

Torna l’appuntamento con il Torneo Internazionale "Minibasket in Piazza” :
una manifestazione che simboleggia nel migliore dei modi la passione per la pallacanestro della nostra Regione.
A nome del Comitato Regionale FIP Basilicata e mio personale, saluto tutti i partecipanti che dal 17 al 23 giugno 2018 saranno ospiti della Città di Matera e auguro loro di trascorrere una bella settimana all’insegna del basket.
Buon divertimento a tutti!

Giovanni LAMORTE


Saluti dal Sindaco di Corato

image
Non è solo un saluto istituzionale ma un vero e proprio “abbraccio” quello che con le mie parole porgo a tutti i partecipanti alla 26esima edizione del Torneo Internazionale “Minibasket in Piazza” e che vede coinvolti anche i bambini della mia città. Sono davvero lieto di poter esprimere la mia emozione nel salutare l’organizzazione di questo torneo, che merita un plauso per la bellezza che sprigiona, per la gente appassionata che vi prende parte e per le varie comunità che si adoperano per trasmettere attraverso questa attività sportiva un clima diverso e valori universali. L’importanza di questa manifestazione risiede non soltanto nella sfida, ma anche e soprattutto nello stare insieme e nella capacità di creare uno splendido scambio culturale e sociale: il mini basket in piazza nella Capitale Europea della Cultura 2019 va al di là dello sport e i ragazzi capiscono non solo sul campo che manifestazioni come questa riescono a trasmettere un chiaro messaggio di gioia, perché la comunità e l’accoglienza che ricevono ne sono un chiaro esempio. A loro dico: mantenete alti i valori veri della vita come il rispetto, la condivisione e lo studio, perché il futuro ha bisogno di giovani istruiti, e considerate lo sport come un punto di confronto, non solo agonistico, ma anche di conoscenza. Eventi come questo lasciano davvero qualcosa nell’animo dei ragazzi, al di là dell’attività sportiva, perché in primis è bello avere l’opportunità di rapportarsi con persone provenienti da tutto il mondo e confrontarsi con loro.

Buon divertimento a tutti.

Massimo MAZZILLI

Saluto del Sindaco di Bitonto

image
"Se è vero, com’è vero, che lo sport, interpretato in modo leale e puro, è un fenomeno profondamente sociale e culturale, allora posso dire che prosegue in modo piacevole e proficuo la collaborazione fra Bitonto e Matera. Infatti, in nome della fratellanza e della condivisione, c’era già stato il gemellaggio fra le due Capitali della Cultura, quella del Meridione e quella dell’Europa per il 2019. Così, oggi, attraverso la pallacanestro - e grazie all’impegno dello storico Sporting Club - possiamo corroborare ulteriormente questa "simpatetica" vicinanza alla Città dei Sassi.

"Minibasket in Piazza", infatti, con gare importanti che si svolgeranno anche nel centro di Bitonto, è una manifestazione di grande valenza etica, non solo sportiva, e proietta tutti coloro che vi partecipano - miniatleti, giovani coach e famiglie di ogni nazione - verso una consapevolezza di cittadinanza che possiamo definire di dimensione globale.
Insomma, un viaggio nel futuro all’insegna dello sport più autentico, senza mai dimenticare le meraviglie che ci hanno lasciato in eredità i nostri avi. Dunque, buona palla a due a tutti e non smettete mai di sognare e divertirvi".

Michele ABBATICCHIO

Saluti dal Sindaco di Bitritto

image
Benvenuti a Bitritto! Dobrodošli u Bitritto!
A nome dell’intera Amministrazione Comunale e di tutta la cittadinanza, manifesto l’orgoglio di ospitare, nuovamente, a Bitritto, a distanza di quattro lunghi anni, la manifestazione “Minibasket in piazza”.
Una settimana di amicizia, divertimento, sport, condivisione, confronto culturale, sano agonismo. Una settimana per continuare a coltivare quei sani valori che lo sport, in particolare quello praticato dai piccoli, riesce a veicolare magistralmente. Bitritto e la sua Amministrazione comunale, che rappresento, farà certamente la propria parte per contribuire a formare i futuri cittadini del mondo, affinché siano ambasciatori di quegli stessi valori che metteranno “in campo” nell’intera settimana del torneo.
La nostra piazza saprà accogliere, calorosamente, tutti i minicestisti, compresi quelli della Pol. Basket Bitritto, ai cui istruttori e responsabili giunga il mio plauso per lo splendido lavoro profuso. Un saluto particolare, mi sia consentito, ai piccoli sarajeviti, ormai di casa qui a Bitritto, con l’auspicio che il legame, tra la nostra cittadina e la loro città, possa prendere la forma che merita.

Bitritto è pronta a diventare piazza del mondo! Buon torneo a tutti!

Pino GIULITTO

Saluti dal Sindaco di Montescaglioso

image
Siamo felici ed onorati di ospitare per il secondo anno consecutivo la manifestazione Minibasket in Piazza organizzata dalla Pielle Matera. Montescaglioso è pronto ad accogliere i piccoli cestisti provenienti da tutto il mondo: come amministratori e come genitori siamo convinti che lo scambio di culture e di amicizie serva a far crescere le nuove generazioni con una mentalità aperta a prospettive di convivenza civile e pacifica.

Vincenzo ZITO