image

Torneo Internazionale 2017

VISITA AI COMANDI DI CARABINIERI. POLIZIA STRADALE E QUESTURA DI MATERA

Mattinata emozionante per tutte le squadre presenti a Matera, che hanno riempito i Comandi delle forze dell’ordine.
Sono stati eccellentemente accolti :
TORONTO, RIGNANO SULL’ARNO E ANZIO dal Comando dei Carabinieri,
PINOCHO ARGENTINA, PIELLE MATERA, PETRARCA PADOVA e KIOKO CASERTA dal Comando della Polizia Stradale,
LATINA e MALNATE dalla Questura di Matera.

Tutti i miniatleti hanno vissuto momenti che ricorderanno per sempre... non capita spesso di entrare in macchine della polizia, o provare il brivido di entrare in un poligono di tiro, avvicinandosi a questo mondo e scomprendo che le forze dell’ordine non sono da temere ma una sicurezza per tutti.

image

SELFIE DELL’ARRIVO!!

Domenica all’insegna dei Benvenuti a Matera e nei paesi ospitanti il Minibasket in Piazza.
56 le squadre arrivate tra sabato e domenica.
image

DUBAI E’ PRONTA PER MATERA E MINIBASKET IN PIAZZA!!!

Minibasket in Piazza 2017: Il saluto degli organizzatori!

image25. Venticinque anni, venticinque edizioni, cinque lustri, un quarto di secolo. Minibasket in Piazza è pronta a spegnere la sua venticinquesima candelina. E’ manifestazione diventata grande, è matura e collaudata. Ma conserva immutato lo spirito, l’entusiasmo, la freschezza delle prime edizioni.

Dove ci sono i ragazzi non si invecchia mai. Venticinque edizioni hanno rafforzato la convinzione che proprio i ragazzi sono la forza e lo stimolo a continuare, a riproporsi in Piazza semmai con una presenza variegata, un programma rinnovato, una nuova partecipazione, una nuova comunità. E le sorprese non mancheranno di certo nella kermesse argentata del venticinquennale.

Dal 1993 Minibasket in Piazza ha ospitato migliaia di ragazzi, provenienti dall’Italia e da ogni angolo di mondo. Dall’America del Nord e del Sud, dal Nord e centro Africa, dai paesi asiatici, dall’Europa. Dal Medio Oriente. Da paesi che vivono problemi economici o dove manca la pace o peggio si vivono guerre fratricide e intestine.

Minibasket in Piazza azzera le barriere. Propone un modello di convivenza che tende a rinsaldare i legami, fa crescere l’amicizia, sollecita un modello di vita solidale e propone principi univoci di pace e fratellanza.

Minibasket in Piazza punta al cuore dei ragazzi dove ogni differenza si annulla. Il colore della pelle è semplicemente un colore differente della pelle; la cultura, la religione, lo stile di vita sono differenti interpretazioni della vita. E qualunque sia la provenienza i ragazzi sono l’espressione della felicità, del sorriso alla vita. Sono il presente ed il futuro. Sono l’energia vitale, la spregiudicatezza, la spensieratezza, l’assenza del pregiudizio politico e religioso. Sono la speranza di un mondo migliore, oggi malato e segnato. Sono l’essenza della vita (quanto i grandi avrebbero da apprendere e imparare dai ragazzi!!).

Solo per questo, Minibasket in Piazza dovrebbe vivere e resistere alle intemperie del tempo per i prossimi venticinque anni. E non solo.

Grazie a tutti. A quanti da venticinque anni credono ed investono tempo ed energie nei ragazzi. Grazie ai giovani sportivi protagonisti attivi, agli allenatori, agli accompagnatori, ai dirigenti, ai genitori che con la sola presenza contribuiscono a rendere unica e magica la manifestazione di Minibasket in Piazza.

Grazie di esistere Minibasket in Piazza.